Il disegno a scacchiera

Viene chiamato disegno «a scacchiera», oppure, con un’espressione persiana, ghàleb-kheshti (stampo per mattoni), quello in cui il campo del tappeto è diviso come una grata da figure geometriche (che possono avere forma quadrata o romboidale), e se all’interno di ogni casella del reticolato così formatosi sono stati disegnati motivi quali vasi di fiori, arbusti con boccioli, alberi vari — in particolar modo cipressi e salici -, animali e uccelli, botté isolati, in modo che il contenuto di ogni casella sia diverso da quello della casella adiacente.

L’uso di questo disegno è così diffuso tra i Bakhtiàri, che non è azzardato attribuirne le origini alla zona in cui risiedono le loro tribù.

Attualmente le provincie di Tabriz e Qom, imitando questi disegni, producono una ragguardevole quantità di tappeti di varie misure.