Il disegno herati

Nobile, grazioso e allegorico, è questo un disegno costituito da elementi che richiamano alla memoria l’immagine di un pesce, ragion per cui viene detto anche mdhi (in persiano: «pesce»).

Originatosi nell’est dell’Iran, col passar del tempo si è diffuso e sviluppato su tutta l’area del paese, ed è divenuto ben presto il prediletto dei tessitori del Khoràsàn, di Hamedàn, del Kurdistan, di Aràk e dell’Azerbàijàn.

I progettisti di disegni per tappeti a volte creano schemi caratterizzati da un medaglione centrale ornato da questo modulo decorativo, altre volte invece, concepiscono un campo mancante del medaglione e interamente rivestito da una ripetizione di motivi herati; qui, i bordi e le cornici sono costruiti in modo originale ed elegante, con colori del tutto particolari e contrastanti con quelli dello sfondo del tappeto.

Derivano da questo disegno il màhi di Farahàn, il màhi minuto, il màhi di Herat, il màhi di Senneh.